Argento Colloidale Puro Spray
Argento Colloidale Puro Spray

Argento Colloidale Puro Spray

Biomed
29,00 €
Tasse incluse

20 ppm, 150 ml

L'argento colloidale puro da noi ottenuto è l'evoluzione dell'argento colloidale ed è prodotto con un procedimento particolare di elettrolisi brevettato, cioè dal passaggio della corrente in due elettrodi di argento puro (TITOLO 1000 %, selezionati per uso specifico) tale da riuscire a scindere in particelle ultra-fini (nanoparticelle), che restano in sospensione nell'acqua bi-distillata cioè priva della presenza di altri metalli o minerali che potrebbero comprometterne le qualità.

 


Virus

Efficace nella disinfestazione di tessuti e mucose dai virus

Batteri

Efficace nella eliminazione di tutti i batteri patogeni per l'Uomo

Disbiosi

Candida e patogeni intestinali

No farmaci

Rende inutili centinaia di farmaci di uso comune

Concetti generali

Il colloidal silver è un buon esempio di come alcuni trattamenti alternativi possano suscitare reazioni impulsive in entrambe le direzioni. Alcune persone affermano che il colloidal silver sia una cura miracolosa, mentre altri sostengono che non ci siano ricerche a supporto di eventuali utilizzi del prodotto e lo definiscono una truffa. La verità probabilmente sta nel mezzo, con alcune potenziali applicazioni del colloidal silver, principalmente come nuovo agente antimicrobico.

È importante notare che il termine "colloidal silver" viene spesso utilizzato in modo improprio. I veri colloidali sono miscele di due sostanze in cui le particelle sono piccole ma non completamente disciolte. Quando il colloidal silver viene preparato correttamente, è una combinazione di acqua e minuscole particelle (nanoparticelle) d'argento. Queste particelle sono così piccole da non sedimentare e rimangono sospese.

Numerosi siti web e aziende vendono colloidal silver che è in realtà argento ionico. Il modo più comune in cui le persone cercano di produrre colloidal silver utilizzando l'elettricità produce argento ionico. Se l'argento ionico non viene ulteriormente elaborato, non è colloidal silver. L'argento ionico è un sale d'argento disciolto in acqua e ha proprietà chimiche leggermente diverse rispetto al colloidal silver. In generale, il colloidal silver è giallo-marrone e l'argento ionico è trasparente. Tuttavia, se le dimensioni delle particelle sono abbastanza piccole, potrebbero esserci eccezioni a questa regola.

Ricerche sul Colloidal Silver

La maggior parte delle ricerche sul colloidal silver si trovano sotto la ricerca sulle nanoparticelle d'argento. È importante notare che gli effetti del colloidal silver possono variare notevolmente, spesso in modo profondo, in base alle dimensioni e alla forma delle particelle (Liu 2010, Belteky 2021). Le particelle più piccole hanno effetti antimicrobici più forti, ma anche una tossicità cellulare aumentata, poiché possono penetrare più facilmente nelle cellule. Pertanto, è importante riconoscere che il processo utilizzato per produrre il colloidal silver può influenzarne profondamente gli effetti.

Meccanismi antimicrobici

I principali meccanismi antimicrobici del colloidal silver sembrano essere legati a tre fattori:

  1. Rilascio di ioni d'argento tossici.
  2. Produzione di radicali liberi.
  3. Effetti diretti letali delle nanoparticelle.

Gli effetti antimicrobici più ampiamente riconosciuti delle nanoparticelle d'argento sono dovuti al loro rilascio di ioni d'argento. Gli ioni d'argento sono tossici per i batteri, causando danni alle membrane cellulari e disturbando il DNA all'interno del microrganismo (Feng 2000).

Un altro fattore ampiamente riconosciuto che contribuisce agli effetti antimicrobici dell'argento è la produzione di radicali liberi. Le nanoparticelle d'argento generano radicali liberi che possono stressare o uccidere i batteri (Dasgupta 2016). I radicali liberi danneggiano la membrana cellulare portando alla sua rottura e alla morte dei batteri.

Mentre alcuni autori hanno affermato che gli ioni d'argento sono il principale meccanismo antimicrobico, altre ricerche lo smentiscono attraverso alcune tecniche di test ingenue. Fissando le nanoparticelle a una superficie, i loro effetti antimicrobici diretti possono essere valutati coltivando o esponendo i batteri a quella superficie. Anche se le particelle fissate non rilasciavano molti ioni d'argento, mostravano comunque effetti antimicrobici molto potenti. Inoltre, altri dati suggeriscono che le nanoparticelle d'argento più piccole penetrano più efficacemente nei batteri rispetto agli ioni d'argento, inducendo quindi un effetto tossico (Duran 2016).

Come già accennato, è probabile che alcune delle differenze nelle ricerche siano attribuibili alle vaste differenze negli effetti osservati con diverse dimensioni e forme delle nanoparticelle. E finora non conosciamo ancora le caratteristiche ottimali per massimizzare gli effetti antimicrobici riducendo al minimo la tossicità cellulare.

Proprietà antifungine e antivirali

Oltre agli effetti antibatterici, la ricerca dimostra anche effetti potenti su organismi fungini e virus. Un gruppo di ricerca ha utilizzato nanoparticelle d'argento contro specie fungine come la candida e il saccharomyces. Hanno scoperto che le nanoparticelle d'argento avevano "considerabile attività antifungina rispetto ad altri farmaci antifungini... meritevoli di ulteriori indagini per applicazioni cliniche (Nasrollahi 2011)."

Altre ricerche hanno trovato potenti effetti antifungini contro patogeni fungini delle piante con basse concentrazioni di nanoparticelle d'argento (Elgorban 2015). Uno studio separato ha creato nanoparticelle d'argento e le ha testate contro organismi fungini e batterici. Anche in questo caso, sono stati riscontrati ampi e potenti effetti antimicrobici probabilmente rilevanti per applicazioni agricole e mediche (Rizwana 2021).

Per quanto riguarda gli effetti antivirali, una recente revisione ha descritto come le nanoparticelle d'argento possano bloccare la replicazione virale, potenziare la risposta immunitaria virale e agire in sinergia con altri antivirali (Ghosh 2022). Gli autori sottolineano quanto sembrino promettenti le nanoparticelle d'argento per il trattamento delle infezioni virali.

Sperimentazioni cliniche

La sfida più grande nel comprendere le applicazioni mediche reali delle nanoparticelle d'argento è la mancanza di ricerche dirette su soggetti umani. La maggior parte degli studi ha utilizzato nanoparticelle d'argento complesse con altre sostanze, come uno spazzolino da denti o garze mediche per le ferite, e molti di questi studi hanno mostrato risultati positivi (Forner-Cordero 2007, Lee 2019, Ziabka 2019). Gli studi sull'assunzione di colloidal silver (una sospensione di particelle d'argento in acqua) sono praticamente inesistenti.

Tuttavia, gli studi che abbiamo sugli impieghi di sospensioni di particelle d'argento mostrano almeno qualche promessa. Uno studio ha utilizzato un risciacquo per la bocca e il naso contenente nanoparticelle d'argento in lavoratori sanitari come metodo di protezione dall'infezione da Covid-19. I risultati sono stati impressionanti. Dei 114 lavoratori che hanno utilizzato il risciacquo d'argento, solo 2 hanno sviluppato il Covid. Nel gruppo di controllo di 117 lavoratori, 33 hanno sviluppato infezioni da Covid-19 nello stesso periodo (Almanza-Reyes 2021).

Un risciacquo per la bocca a base di nanoparticelle d'argento è stato testato su bambini per prevenire placca e carie. Il risciacquo si è rivelato efficace nel ridurre la presenza di biofilm batterici sui denti (Freire 2017).

L'uso del colloidal silver

Sebbene sia entusiasta all'idea del colloidal silver come trattamento medico, mi mostro molto cauto nel raccomandare prodotti disponibili commercialmente. I prodotti commerciali non sono ben caratterizzati o testati nella letteratura scientifica pubblicata per confermare i benefici e documentare la sicurezza. Le nanoparticelle d'argento possono essere tossiche per le cellule, anche se questa tossicità varia in base alla preparazione. Abbiamo urgente bisogno di ulteriori ricerche su specifici tipi di nanoparticelle d'argento per caratterizzarne la sicurezza e l'uso medico per diversi tipi di infezioni. Attualmente, l'applicazione più sicura per il colloidal silver sembra essere per infezioni cutanee non pericolose per la vita.

Esiste anche la possibilità di argiria se una persona assume grandi quantità di argento. L'argiria è una discromia cutanea blu-grigia dovuta al deposito d'argento. La condizione è innocua, anche se probabilmente molto sconcertante. Le prove suggeriscono che i trattamenti con laser potrebbero essere in grado di invertire l'argiria in coloro che ne sono affetti (Almurayshid 2020). L'Environmental Protection Agency (EPA) elenca la dose giornaliera sicura di argento a 5 microgrammi per chilogrammo di peso corporeo al giorno (EPA 1991). Questo corrisponde a 350-400 microgrammi di argento al giorno per l'adulto medio.

Conclusioni

Contrariamente a quanto si sente spesso dire, esistono solide e interessanti ricerche che suggeriscono un vero potenziale medico per le nanoparticelle d'argento o il colloidal silver. Pur non essendo una panacea, sembra avere un ruolo come potente composto anti-infettivo contro batteri, funghi e virus. Con ulteriori ricerche, speriamo di comprendere meglio il suo potenziale e svelare tutti i suoi benefici.

Le caratteristiche distintive del nostro prodotto

L'argento colloidale puro da noi ottenuto è l'evoluzione dell'argento colloidale ed è prodotto con un procedimento particolare di elettrolisi brevettato, cioè dal passaggio della corrente in due elettrodi di argento puro (TITOLO 1000 %, selezionati per uso specifico) tale da riuscire a scindere in particelle ultra-fini (nanoparticelle), che restano in sospensione nell'acqua bi-distillata cioè priva della presenza di altri metalli o minerali che potrebbero comprometterne le qualità.

Tutta la fase di PRODUZIONE e CONFEZIONAMENTO, avviene in ambienti sterili, e il prodotto non viene mai in contatto con macchinari o recipienti metallici, per mantenerlo assolutamente PURO.

Le particelle da noi ottenute hanno una lunghezza media 0,5 nanometri per cui assimilabili molto rapidamente dall'organismo. La concentrazione delle parti d’argento si esprime in ppm, cioè parti per milione, ovvero nel flacone da 20 ppm (la percentuale consigliata dal Dr. Caletti) ci sono 20 mg d’argento in un litro d’acqua bi-distillata.

Viene consegnato in flaconi scuri (perché la luce potrebbe danneggiarlo) di PET FARMACEUTICO e non in VETRO ( l'acqua distillata raccoglierebbe ioni dal vetro facendo precipitare l'argento). I flaconi sono con cappuccio spray per evitare l'uso di cucchiai metallici o altro che ne pregiudichi l'efficacia.

UTILIZZO

Uso esterno

  1. Applicare su ferite, verruche, herpes, psoriasi, acne, funghi e infezioni dell'apparato genitale o della pelle o nelle mucose interessate, lesioni aperte come ulcere, ustioni, lacerazioni della cute o delle mucose, gengiviti otiti, congiuntiviti (batteriche, virali, allergiche), prurito e tutte le malattie cutanee, spruzzare anche più volte al giorno o applicare imbevuto in una garza o cerotto. Qualunque sia il suo utilizzo, lasciare agire almeno 6 minuti.

  2. Eccezionale e insuperabile per la disinfezione delle mani (specialmente in periodi di diffusione di epidemie virali o batteriche), delle stoviglie, dei sanitari, dei rubinetti, delle maniglie, dei cibi.

  3. Come deodorante piedi e ascelle, con l'eventuale aggiunta di olio essenziale a gradimento personale, diventa il prodotto perfetto, atossico per eccellenza, consigliato soprattutto a chi non deve entrare in contatto con Alluminio, presente in tutti i deodoranti, come per esempio i pazienti con Sclerosi Multipla.

TRATTAMENTO DI ANIMALI DOMESTICI E PIANTE

L'Argento Colloidale Puro viene utilizzato anche in veterinaria sia per i mammiferi che per gli uccelli e per i rettili, in tutte le situazioni già citate sopra e in generale contro tutte le infezioni sia acute che croniche, per animali da compagnia, da lavoro e da allevamento. 

L'Argento Colloidale viene usato con efficacia sia su piante e fiori d'appartamento e da giardino, sia in agricoltura su piante da frutto e da ornamento, contro i virus, batteri, microbi, ragni, insetti. Spruzzare direttamente su tronco e foglie. Utilizzabile anche sui fiori recisi per prolungarne la vita

INGREDIENTI

Acqua bi-distillata, Argento colloidale.

Bibliografia

Ricerche sull'Argento Colloidale

  1. Liu W, Wu Y, Wang C, Li HC, Wang T, Liao CY, Cui L, Zhou QF, Yan B, Jiang GB. Impact of silver nanoparticles on human cells: effect of particle size. Nanotoxicology. 2010 Sep;4(3):319-30.
  2. Bélteky P, Rónavári A, Zakupszky D, Boka E, Igaz N, Szerencsés B, Pfeiffer I, Vágvölgyi C, Kiricsi M, Kónya Z. Are Smaller Nanoparticles Always Better? Understanding the Biological Effect of Size-Dependent Silver Nanoparticle Aggregation Under Biorelevant Conditions. Int J Nanomedicine. 2021 Apr 23;16:3021-3040. 

Meccanismi antimicrobici.

  1. Feng QL, Wu J, Chen GQ, Cui FZ, Kim TN, Kim JO. A mechanistic study of the antibacterial effect of silver ions on Escherichia coli and Staphylococcus aureus. J Biomed Mater Res. 2000 Dec 15;52(4):662-8. 
  2. Jung WK, Koo HC, Kim KW, Shin S, Kim SH, Park YH. Antibacterial activity and mechanism of action of the silver ion in Staphylococcus aureus and Escherichia coli. Appl Environ Microbiol. 2008 Apr;74(7):2171-8.
  3. Gomaa EZ. Silver nanoparticles as an antimicrobial agent: A case study on Staphylococcus aureus and Escherichia coli as models for Gram-positive and Gram-negative bacteria. J Gen Appl Microbiol. 2017 Mar 17;63(1):36-43.
  4. Dasgupta, N., Ramalingam, C. Silver nanoparticle antimicrobial activity explained by membrane rupture and reactive oxygen generation. Environ Chem Lett 14, 477–485 (2016).
  5. Das B, Dash SK, Mandal D et al (2015) Green synthesized silver nanoparticles destroy multidrug resistant bacteria via reactive oxygen species mediated membrane damage. Arab J Chem.

Proprietà antifungine e antivirali.

  1. Durán N, Durán M, de Jesus MB, Seabra AB, Fávaro WJ, Nakazato G. Silver nanoparticles: A new view on mechanistic aspects on antimicrobial activity. Nanomedicine. 2016 Apr;12(3):789-799. 
  2. Abdallah Mohamed Elgorban,Abd El-Rahim Mohamed El-Samawaty,Mohamed Abdallah Yassin,Shaban Rushdy Sayed,Syed Farooq Adil,Khaled Mohamed Elhindi, Antifungal silver nanoparticles: synthesis, characterization and biological evaluation. Pages 56-62 | Received 29 Jun 2015, Accepted 07 Oct 2015, Published online: 02 Nov 2015
  3. NASROLLAHI, A., POURSHAMSIAN, KH., & MANSOURKIAEE, P.. (2011). ANTIFUNGAL ACTIVITY OF SILVER NANOPARTICLES ON SOME OF FUNGI. INTERNATIONAL JOURNAL OF NANO DIMENSION (IJND), 1(3), 233-239. SID. https://sid.ir/paper/322035/en
  4. Rizwana H, Bokahri NA, S Alkhattaf F, Albasher G, A Aldehaish H. Antifungal, Antibacterial, and Cytotoxic Activities of Silver Nanoparticles Synthesized from Aqueous Extracts of Mace-Arils of Myristica fragrans. Molecules. 2021 Dec 20;26(24):7709. 
  5. Ghosh U, Sayef Ahammed K, Mishra S, Bhaumik A. The Emerging Roles of Silver Nanoparticles to Target Viral Life Cycle and Detect Viral Pathogens. Chem Asian J. 2022 Mar 1;17(5):e202101149.

Trials Clinici

  1. Forner-Cordero I, Navarro-Monsoliu R, Muñoz-Langa J, Alcober-Fuster P, Rel-Monzó P. Use of a nanocrystalline silver dressing on lymphatic ulcers in patients with chronic lymphoedema. J Wound Care. 2007 May;16(5):235-9.
  2. Lee TH, Jung MK, Kim TK, Pack CG, Park YK, Kim SO, Park DH. Safety and efficacy of a metal stent covered with a silicone membrane containing integrated silver particles in preventing biofilm and sludge formation in endoscopic drainage of malignant biliary obstruction: a phase 2 pilot study. Gastrointest Endosc. 2019 Oct;90(4):663-672.e2. 
  3. Ziąbka M, Malec K. Polymeric middle ear prosthesis enriched with silver nanoparticles - first clinical results. Expert Rev Med Devices. 2019 Apr;16(4):325-331.

The Use of Colloidal Silver

  1. Almurayshid A, Park S, Oh SH. Effective laser treatment options for argyria: Review of literatures. J Cosmet Dermatol. 2020 Aug;19(8):1877-1882. 
  2. https://iris.epa.gov/static/pdfs/0099_summary.pdf

Hai una domanda sul prodotto? chiamaci:

3248077576

DOMANDE FREQUENTI

Ci sono prove che dimostrino l'efficacia dei colloidali?
Certamente. Nonostante la Scienza cosiddetta ufficiale si ostini a negare gli effetti positivi in decine e decine di condizioni patologiche umane, la vera Scienza non asservita alle aziende farmaceutiche sta portando alla luce le infinite proprietà benefiche di questo metallo colloidale.Nella bibliografia ne puoi trovare alcuni esempi
L'uso orale dei Colloidali è sicuro?
Sì! In un articolo pubblicato nella rivista Science Digest (marzo 1978) dal titolo "Il nostro più potente germicida”, Jim Powel scrive "grazie a illuminate ricerche, gli oligoelementi colloidali stanno emergendo come una meraviglia della moderna medicina. Un antibiotico può eliminare forse una mezza dozzina di organismi nocivi, mentre l'argento ne uccide circa 650. Non si sviluppa resistenza. Inoltre tutti gli oligoelementi colloidali sono praticamente non tossici".
E' possibile essere allergici al prodotto?
La forma nano colloidale pura e l'assenza totale di qualunque altro ingrediente rende impossibile qualunque reazione allergica al prodotto.

PRODOTTI CORRELATI

C001
Nessuna recensione

Potrebbe anche piacerti

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto per il confronto.