Una Crema specifica per le proprie necessità

STEP TRE: agire con una crema specifica per le proprie necessità Se detergere ed idratare sono alla base dei trattamenti per ciascun tipo di pelle, il passaggio successivo è riconoscere quali prodotti specifici scegliere per le proprie personali esigenze:

Pelle Sensibile

La pelle sensibile è una pelle che spesso tende alla disidratazione o ai rossori. Gli sbalzi di temperatura inoltre alterano la circolazione sottocutanea ed in questi tipi di pelle spesso diviene evidente con rossori, eritrosi e couperose. La pelle sensibile è una condizione estremamente diffusa tra la popolazione e spesso purtroppo sottovalutata. In assenza di patologie cutanee od infiammazioni evidenti, si definisce sensibile una pelle fragile e più predisposta a reagire (negativamente) ad agenti fisici o chimici irritanti rispetto ad una cute "normale". Inoltre, una pelle sensibile è più suscettibile ad allergie, arrossamenti, irritazioni, prurito e bruciori cutanei. Ma non è tutto: le persone che lamentano un'ipersensibilità della pelle sono statisticamente più soggette alla formazione precoce di rughe ed altri inestetismi tipici del photoaging.

La pelle sensibile costituisce comunque un fenomeno molto soggettivo e, come tale, risulta difficile e laborioso stilare dei parametri precisi ed universali per accertare obiettivamente la condizione di ipersensibilità cutanea. Ad ogni modo eventi atmosferici come sole, vento, sbalzi termici vengono percepiti dalle pelli sensibili in modo più aggressivo e prodotti cosmetici aggressivi sono assolutamente da evitare, per qualsiasi pelle, ma soprattutto per quelle delicate, poiché favoriscono la comparsa di fenomeni infiammatori-irritativi, disidratazione ed arrossamento cutaneo.

E’ doveroso ribadire che una pelle "normale" può divenire "sensibile" nel corso degli anni, indipendentemente dalla nota genetica. Difatti, oltre a fattori costituzionali ed ereditari, numerosissimi e svariati elementi possono predisporre all'insorgenza di una pelle sensibile. Tra questi non possiamo dimenticare dieta squilibrata, stress, vita frenetica, abuso di alcolici, tabagismo, esposizione non adeguata ai raggi UV, smog ed inquinamento in generale. Persino il colore della pelle può porre le basi per la pelle sensibile: dalle statistiche si evince che i soggetti di razza caucasica (dalla pelle bianca) sono più esposti al rischio di iper-reattività cutanea ad agenti climatici e prodotti cosmetici

Una pelle sensibile si può riconoscere attraverso l'osservazione di più aspetti:

  • Spiacevole sensazione di bruciore e pizzicore cutaneo, che si accentua mediante l'applicazione di alcuni prodotti cosmetici
  • Pelle poco elastica e quindi apparentemente invecchiata, o Pelle secca, arida, disidratata e screpolata
  • Spiccata tendenza alla desquamazione cutanea
  • Prurito cutaneo

Una pelle sensibile è più soggetta a patologie o disturbi cutanei, come dermatite atopica, eritema, couperose e rosacea. Queste condizioni sono più diffuse nei pazienti con pelli sensibili, delicate e tendenti all'arrossamento. Ad ogni modo, non necessariamente una pelle sensibile nasconde una patologia.

Il prodotto per la pelle sensibile:

Pelle Grassa

Spesso la pelle grassa nasconde una pelle secca. A volte i cosmetici aggressivi, come saponi o scrub effettuati troppo frequentemente, così come prodotti esfolianti, indeboliscono la nostra pelle e la disidratano. In risposta, per proteggersi, essa produce sebo in eccesso, con un conseguente effetto lucido poco gradevole, regalando quindi l’aspetto di una pelle grassa, la cui causa è però proprio la secchezza. In questi casi cambiare cosmetici e riportare l’epidermide ad uno stato ottimale potrebbe cambiare radicalmente la situazione. Quindi a volte l’idratazione aiuta a risolvere il problema di una pelle solo apparentemente grassa.

Solitamente però la pelle grassa si presenta con comedoni, brufoletti, aspetto untuoso e pori dilatati. Si tratta di un inestetismo molto diffuso, talmente sentito dalla popolazione da essere considerato un vero e proprio insulto alla bellezza. Disturbo tipico ma non esclusivo di adolescenti e giovani adulti, la pelle grassa è frutto di un'esagerata ed incontrollata produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, minuscole strutture anatomiche localizzate nel derma profondo. L’alimentazione corretta può essere un mezzo molto efficace per moderare la produzione di sebo e normalizzare la pelle.

Pelle Mista

Si definisce mista una pelle non uniforme, che presenta zone molto aride e secche alternate ad aree impure, acneiche e grasse. La particolarità della pelle mista è proprio quella di presentare sia caratteristiche tipiche della pelle secca e sia della pelle grassa. La pelle mista si presenta grassa, ovvero lucida, nella cosiddetta zona T, mento, naso, fronte. Nella zona delle guance, nel contorno occhi, lungo il perimetro delle labbra e sul collo, la pelle tende invece a mostrarsi secca, arida, desquamata e fragile al tatto. Vero è che, solitamente, le aree caratterizzate da pelle grassa sono fronte, naso e mento, ma non necessariamente è così in tutti gli individui.

Ad esempio, vi sono persone con pelle mista in cui il mento non è lucido ed oleoso, bensì secco e sensibile; così come vi sono individui con pelle grassa sugli zigomi, sul naso e sul mento e pelle secca sulla fronte. Pertanto, ciascuno presenta una personale alternanza di pelle grassa e secca. Perciò, ogni individuo necessita di un trattamento personalizzato per la propria pelle mista.

La composizione del film idrolipidico di una pelle mista è dunque variabile nelle differenti aree del volto. Come per tutti i tipi di pelle è bene utilizzare cosmetici adeguati , non irritanti e delicati: alcuni prodotti cosmetici sono infatti formulati con agenti abrasivi troppo aggressivi, tali da alterare il naturale film idrolipidico dell'epidermide. Oltre ad una cattiva alimentazione, anche un eccesso di detersione è un atteggiamento errato, talvolta responsabile di pelle mista: eccedere con l'utilizzo di alcuni cosmetici, specie se di scarsa qualità, può causare un assottigliamento della cute, che diviene inevitabilmente più sensibile, fragile e arida.

Scegliere i prodotti adatti ad una pelle mista potrebbe apparire complicato, poiché le problematiche da risolvere sono almeno due e opposte. Si possono scegliere due strade, o quella di prendersi cura del problema predominante, ovvero utilizzare prodotti per la pelle grassa laddove fosse il problema maggiore o per la pelle secca laddove quest’ultima si presentasse in modo più esteso sul viso, oppure curare entrambi gli inestetismi con prodotti diversi che agiscano con principi attivi adeguati e nelle zone richieste.

Ad ogni modo i prodotti naturali e poco aggressivi sono indicati per tutti i tipi di pelle. Alcuni tipi di cosmetici in commercio, infatti, risultano troppo aggressivi, a prescindere dal tipo di pelle, alterano il PH e spesso quindi le caratteristiche della pelle stessa. Per le pelli miste ancor più importante effettuare trattamenti equilibranti e non aggressivi. L’impulso di esfoliare infatti, per eliminare la cosiddetta “pelle morta” o per eliminare quel poco piacevole effetto lucido di alcune zone del viso, potrebbe indurre all’utilizzo di prodotti troppo aggressivi che innescherebbero un meccanismo di difesa attraverso una maggior attività delle ghiandole sebacee con conseguente produzione di quel film lipidico fastidioso ed antiestetico di cui ci si vuole invece liberare.

Pelle Invecchiata

Come già detto più volte la pelle è il mantello del corpo che ci separa ed al contempo mette in relazione con l’esterno ed è quindi anche ciò che in modo più evidente risente del passare del tempo, del clima e dell’inquinamento. Tuttavia anche fattori interni come alimentazione e lo stato di salute generale, lo stress, e le situazioni emotive ripercuotono i loro effetti sulla salute della nostra pelle e quindi se desideriamo prenderci cura della stessa, è sempre importante agire non solo dal di fuori, ma anche dal di dentro.

Cause di Invecchiamento Precoce della Pelle

Lo stile di vita influisce in modo davvero incisivo sulla qualità della nostra pelle. L’alimentazione in particolare è tra le prime cause di invecchiamento della pelle. A provare ciò vi sono popolazioni caratterizzate da una pelle che pare fatichi ad invecchiare, come quelle orientali, soprattutto di alcuni paesi dove ancora l’alimentazione si regge su proteine e grassi, mentre i carboidrati vengono a malapena considerati.

I carboidrati infatti altro non sono che zuccheri. Come ben sa chi non è nuovo al metodo Ketozona, gli zuccheri sono la causa di tutti i mali. Senza voler essere estremisti, infatti, è importante comprendere quanto sia necessario badare alla quantità ed alla qualità di zuccheri introdotti giornalmente e non solo perché essi sono la prima causa dei disturbi e delle malattie croniche, ma proprio perché essi sono la causa anche dell’alterazione dell’equilibrio della nostra pelle. Ovviamente l’infiammazione metabolica che acculiamo mangiando zuccheri si riflette anche sulla nostra cute. Nel caso però dell’invecchiamento precoce, possiamo affermare un concetto molto semplice, quasi banale, ovvero che gli zuccheri incollano i nostri tessuti. Provate ad immaginare un tappo di una bottiglia di olio e mettetelo in paragone al tappo di una bottiglia di sciroppo dolce, la prima cosa che vi verrà in mente è che il primo scorre, mentre il secondo si incolla e fatica ad aprirsi. Ecco, gli zuccheri ingeriti fanno proprio questo effetto, non solo vanno ad ostruire le nostre vene, ma incollano anche le fibre di collagene, il reticolo che rende elastica la nostra pelle, causando quelle antiestetiche rughe che tutti vorremmo rimuoverne, o di cui vorremmo quantomeno ritardarne l’insorgenza.

Ciò premesso dunque, è importante imparare a scegliere i prodotti di bellezza anti-età più efficaci. Ketozona sceglie per te una gamma di cosmetici per le tue esigenze. I prodotti anti-età: