Eritritolo 500 g

€15.90
Tax included

It has a sweetening power equal to 70% of common table sugar. Polyols, the class of which erythritol belongs, accumulate in the intestine causing a recall of water with a consequent laxative effect. Erythritol, on the other hand, is absorbed 90% in the intestine and excreted unchanged in the urine. Its metabolic process therefore limits the laxative effects caused by the other polyols.

 

Security policy

 

Delivery policy

 

Return policy

 

Secure payments

L'eritritolo è un dolcificante naturale prodotto dalla fermentazione di zuccheri naturalmente presenti in frutta (es. anguria, pera, uva), funghi, cibi fermentati (salsa di soia, vino di riso, birra), formaggio. e altri vegetali, specialmente se ricche di amido. L'amido viene dapprima trasformato in sciroppo di glucosio (basta rompere il legame chimico del glucosio con l'ossigeno dell'amido), e poi fatto fermentare in eritritolo in serbatoi di grandi dimensioni, proprio come si fa con il mosto dell'uva nella produzione del vino. Il nostro organismo è in grado di produce anche piccole quantità di eritritolo ogni giorno.

Ha un potere dolcificante pari al 70% del comune zucchero da tavola. I polioli, la classe di cui fa parte l'eritritolo, si accumulano nell'intestino causando un richiamo di acqua con conseguente effetto lassativo. L'eritritolo è invece assorbito per il 90% nell'intestino ed escreto immodificato attraverso le urine. Il suo processo metabolico limita quindi gli effetti lassativi causati invece dagli altri polioli. Dal punto di vista visivo, l'eritritolo non differisce dal saccarosio, possedendo la stessa morfologia a cristalli bianchi. La solubilità è paragonabile a quella del saccarosio stesso.

Il consumo di eritritolo aiuta a mantenere mineralizzati i denti. L’eritritolo non incide sui livelli di glucosio nel sangue e questo lo rende unico anche tra i molti dolcificanti utilizzati nella produzione alimentare. Questa caratteristica lo pone come ideale sostituto dello zucchero nella preparazione dei cibi chetogenici e in generale per i diabetici ma anche "solamente" per chi volesse evitare guai fisici e sovrappeso derivanti dall'utilizzo alimentare dello zucchero. L’eritritolo possiede una nota attività antiossidante e per questo, oltre a non procurare danni di tipo infiammatorio-vascolare come lo zucchero, può persino aiutare a migliorare la funzione vascolare nei pazienti con diabete di tipo 2. A chi cerca un dolcificante, spesso viene proposto il miele. Chiariamo qui che il miele non è affatto un dolcificante, e quindi un'alternativa al saccarosio, ma uno zucchero a tutti gli effetti con impatto negativo su glicemia e salute in quanto contiene fruttosio e saccarosio. L'eritritolo ha oltre a tutto questo, un gusto delicato simile allo zucchero e molto più gradevole di altri dolcificanti naturali come la Stevia. In Giappone l'eritritolo viene utilizzato negli alimenti e nei farmaci sin dal 1990. Negli USA l'eritritolo è stato approvato come alimento nel 1997 e nell'UE nel 2006 senza restrizioni sulla quantità.

In definitiva, l’ eritritolo ha le seguenti e uniche caratteristiche nutrizionali e biochimiche:

  • non viene assorbito dall'organismo
  • non incide sulla glicemia e non stimola la produzione pancreatica di insulina
  • è sicuro per i diabetici di tipo 1 e 2.
  • l’eritritolo è un poliolo naturale utilizzato da molti anni, sicuro sia come dolcificante casalingo che come dolcificante industriale

Molte ricerche indicano che chi consuma zucchero fa fatica a sospenderne l'assunzione. Zuccheri come questo e alimenti funzionali chetogenici che lo contengano, sono la soluzione per chi non riesce a fare a meno del gusto del dolce.

COME SI UTILIZZA

L'eritritolo sostituisce in tutto e per tutto (con quantità superiori essendo il suo potere dolcificante minore del saccarosio) lo zucchero da cucina. Quindi nel tè, nel caffè e in qualsiasi bevanda. Può essere utilizzato nella preparazione di ricette dolci, o di bevande fredde come il Frappè. Ketozona utilizza l'eritritolo anche nella sua confettura, unica nel suo genere, anche per questo. Al contrario di altri dolcificanti, 'eritritolo è adatto per dolcificare cibi da cuocere. Di solito cristallizza nuovamente dopo il raffreddamento del cibo riducendone la morbidezza. Per evitare questo effetto, puoi macinare l'eritritolo in cristalli per farne polverecome lo zucchero a velo. In questo caso i cristalli non si formeranno più dopo il raffreddamento dell'alimento che resterà soffice come richiesto da torte e pasticceria o creme e glasse. La polvere di eritritolo è perfetta per la preparazione di cheesecake, gelato o marzapane cheto senza zucchero.

TOLLERABILITA' DELL'ERITRITOLO

Rispetto ad altri polioli come il sorbitolo, il maltitolo e l'iisomalto, l'eritritolo possiede una tollerabilità eccellente. Grazie al suo assorbimento intestinale particolarmente elevato, l'eritritolo - a differenza di quasi tutti i polalcoli - difficilmente provoca flatulenza, dolori addominali o diarrea. Circa il 90% dell'eritritolo dopo essere stato assorbito attraverso l'intestino tenue , viene infatti escreto immodificato attraverso i reni.

INGREDIENTI : ERITRITOLO

Non contiene OGM. Privo di Glutine e Allergeni RE 1169/2011

MODALITÀ D'USO

secondo necessità, considerando il potere dolcificante pari al 70% dello zucchero da tavola. 100 grammi = 20 Kcal

CONDIZIONI DI STOCCAGGIO conservare in luogo fresco e asciutto, al riparo da calore, umidità e raggi solari.

Ketozona
F026

Reviews

Reviews can be placed by customers that purchased this product