LA QUALITA’ DI UN INTEGRATORE E' FONDAMENTALE

perché scegliere Ketozona e le formulazioni del Dr. Caletti 
QUANDO UN INTEGRATORE E' EQUIPARABILE AL FARMACO, MA SENZA CONTROINDICAZIONI: INTERVISTA AL DR. CALETTI
Ketozona si avvale dell'esperienza e dell'etica del Dr. Caletti per formulare integratori di qualità unica. Riportiamo di seguito una intervista al Dr. Caletti, assolutamente chiarificatrice circa il concetto di utilità e qualità degli integratori.
Gentile Dr. Caletti, chi la segue ha compreso che ciò che l'ha mossa verso la formulazione in proprio di integratori è stata la necessità di trovare prodotti funzionali per le sue terapie. A quanto pare sul mercato mondiale difficilmente si trovano prodotti realmente utili per qualità ed efficacia. In cosa si contraddistinguono invece gli integrazioni Ketozona® di cui lei è formulatore unico?
I miei integratori nascono con l'obiettivo di colmare carenze sul mercato. Da sempre ritengo l'integrazione di irrinunciabile importanza e durante il mio lavoro mi sono spesso trovato a prescrivere integratori propedeutici alla dieta che assegnavo. Purtroppo però il quantitativo degli ingredienti funzionali in essi presente è troppo spesso scarso ed inutile ed a questo si somma il fatto che questi vengono miscelati con eccipienti tossici dannosi per la salute. 
I miei integratori, invece, sono veri e propri strumenti terapeutici poiché privi di tali eccipienti e sono stati formulati in modo da potenziare gli effetti degli ingredienti funzionali in essi presenti.
Perché quindi la presenza di eccipienti tossici negli altri integratori e perché il dosaggio basso di ingredienti funzionali?
La produzione di integratori spesso si scontra con la necessità di conservare il prodotto o di compattare polveri ed anche con le esigenze del processo di produzione delle differenti formulazioni che spesso richiede di essere velocizzato per abbatterne i costi. Io e miei collaboratori abbiamo invece scelto di non interessarci di questo, ma di creare prodotti introvabili sul mercato per qualità. 
I costi di produzione dei nostri prodotti sono infatti i più alti ed i prezzi di vendita fin troppo contenuti. Questo lo porto alla luce per rispondere a chi spesso mi accusa di lucro. 
Posso assicurare che i margini di guadagno lavorando in questo modo si riducono drasticamente: ciò che resta è invece un etico concetto di servizio. Un servizio utile. 
La Legge impone un limite veramente basso ed inutile di ingredienti funzionali inseribili negli integratori. Questo probabilmente perché tali prodotti non arrivino ad assumere un valore farmaceutico. In questo modo, molte aziende si arricchiscono vendendo prodotti che non hanno il minimo impatto positivo sul nostro organismo, i cui costi di produzione sono bassi quanto la qualità del prodotto stesso ed invece i prezzi di vendita elevati. 
Le mie formulazioni, al contrario, sono studiate in modo che i singoli ingredienti interagiscano sinergicamente, in modo da ottenere INTEGRAZIONI POTENZIATE, oppure utilizzando ingredienti il cui metodo di estrazione brevettato ne garantisce una biodisponibilità potenziata che normalmente invece è abbattuta. 
Tra gli ingredienti da Lei scelti ve ne sono molti brevettati, come li sceglie?
Importante e fondamentale per me da sempre è che gli strumenti del mio lavoro siano supportati da studi scientifici. Gli ingredienti che scelgo devono essere stati validati dalla Scienza con ricerche ufficiali; la Tradizione non mi interessa, le mode nemmeno. Mi interessano i fatti. pER 
Sperimento l'efficacia dei miei integratori con i miei pazienti e posso affermare che i loro valori ematici e la loro situazione clinica migliorano in maniera esponenziale, ovviamente in un contesto terapeutico adeguato.
Perché dunque il boom degli integratori?   
Come le ho detto gli integratori sono necessari e molte aziende hanno cavalcato l'onda di questa verità. Il problema è invece la menzogna che si nasconde dietro molti prodotti.
Purtroppo in questo campo è sufficiente pubblicizzare il prodotto definendolo "incredibile", in quanto manca uno standard di qualità con cui confrontarlo. Quello che intendo fare io è invece porre i miei integratori sul mercato in modo che assumano veste di standard di qualità necessaria perché un integratore sia realmente utile. Confrontate pure gli ingredienti dei miei prodotti con qualsiasi altro e a voi la scelta...
Perché evitare integratori che mantengono magnesio stearato?
È corretto sapere che quasi sempre nelle compresse e nelle capsule di integratori nutrizionali, e naturalmente nei farmaci che si assumono per bocca, vi sono sostanze estranee all’ingrediente attivo, o al mix di ingredienti attivi, che l’involucro veicola all’interno del nostro corpo. 
Queste sostanze, note come eccipienti, di solito antiagglomeranti, sebbene legali dal punto di vista normativo, sono però tossiche per il nostro organismo (specialmente quando il loro consumo si somma). Il magnesio stearato è il più conosciuto di questi e, pur non avendo nessuna parentela con il Magnesio, ne richiama furbescamente l’innocuità, o addirittura l’utilità. Esso è in realtà il SALE DI MAGNESIO DELL'ACIDO STEARICO. 
Buona integrazione dunque.
Dr. Caletti e Team Ketozona