Liberamente tradotto dall'articolo scritto da Thomas Peostad-Marketing Manager di Aker Biomarine, sul sito dell'azienda

5 cose che probabilmente non sapevi sul krill

I krill sono affascinanti. Potresti averne già sentito parlare. Sono ricchi di omega-3, un nutriente importante per la salute del cuore e di tutti gli organi. Inoltre, l'olio di krill contiene naturalmente fosfolipidi, astaxantina e il micronutriente colina.

Esistono 85 specie diverse in tutti gli oceani del mondo, ma 6 di queste vivono nell'Oceano Antartico. In realtà, la specie di krill più grande, l'Euphasia Superba, è quella che viene raccolta a causa delle sue dimensioni e del fatto che si radunano in grandi banchi chiamati sciami, nell'Oceano Antartico.

Che tu sia un fanatico dell'olio di krill o che tu sia appena stato presentato a queste minuscole creature simili a gamberetti, dai un'occhiata alla nostra lista di cose interessanti sulla vita segreta del krill.

Approfondisci: Cos'è il Krill oil?

1) Il Krill può essere visto dallo spazio!

Anche se non è più grande di una graffetta media, il krill antartico può essere visto dallo spazio! Gli enormi sciami che si radunano nell'Oceano Antartico sono così densi che sono stati visti dall'alto dell'atmosfera terrestre. Quando sono vicini alla superficie dell'acqua, danno persino alla superficie dell'oceano una tonalità di rosso rosato.

2) I Krill crescono e si riducono di dimensioni per tutta la vita

Durante il loro ciclo di vita, i Krill subiscono periodi di intensa alimentazione e fame a seconda della stagione e della disponibilità di cibo. Questo fenomeno si verifica più volte durante la loro vita quindi crescono e si riducono continuamente di dimensioni.

Per far fronte a questo drastico cambiamento di taglia, i krill perdono il loro guscio ogni 13-20 giorni per fare spazio ai loro corpi che si ingrossando oppure per adattarsi ai loro corpi più piccoli!

Un'implicazione di questo strano comportamento è che è impossibile determinare l'età di un krill dalle dimensioni del suo corpo.

3) Come si misura dunque l'età di un Krill?

Se hai mai visto un krill, anche da lontano, non puoi fare a meno di notare i suoi grandi occhi neri e rotondi. In realtà è proprio negli occhi che risiede il segreto della sua età. Gli occhi dei Krill non seguono gli stessi schemi di crescita e restringimento dei loro corpi, quindi più vecchio è il krill, più grandi sono i suoi occhi.

Per misurare effettivamente l'età di un Krill, è possibile contare il numero di anelli che si formano sull'occhio, il che fornisce un'approssimazione della quantità di anni in cui il Krill è vissuto, proprio come si fa con gli anelli di un albero.

La durata media della vita di un krill è di circa 6 anni. L'esemplare più vecchio conosciuto ha 11 anni.

4) Il Krill abita in profondita nell'occeano per riprodursi mentre frequenta la superficie per nutrirsi

I krill sono piccoli crostacei simili a gamberetti, con una dimensione media di circa 3,5 cm di lunghezza – circa le dimensioni di una normale graffetta – sebbene possano raggiungere lunghezze doppie fino a 6 cm.

Per riprodursi, il Krill si immerge fino a 3000 metri di profondità per deporre le uova direttamente in mare aperto. Il Krill femmina può deporre fino a 10.000 uova al giorno! Le larve si schiudono e salgono lentamente verso la superficie man mano sviluppandosi maturano fino a diventare Krill adulto. I Krill si immergono in profondità e risalgono in superficie regolarmente e trascorrono gran parte del loro tempo vicino alla superficie nutrendosi e facendo scorta di cibo.

Guarda questo video per avere un'idea del nostro processo completo dalla pesca alla Capsula!

5) Non c'è retrogusto di pesce con un integratore di olio di Krill

Guarda questo video per avere un'idea del nostro processo completo dalla pesca alla Capsula!

Con molti integratori marini di omega-3, gli omega-3 sono legati ai trigliceridi che fanno sedere l'olio sulla parte superiore dello stomaco, causando disturbi digestivi e rutti di pesce.

Il Krill contiene omega-3 legati ai fosfolipidi. Questi fosfolipidi consentono effettivamente all'olio di krill di mescolarsi bene con il cibo e i succhi gastrici, quindi non si avverte disagio quando si utilizza un integratore di olio di krill omega-3. Guarda questo video in cui dimostriamo le differenze tra olio di krill e olio di pesce quando si mescola in acqua per capire la differenza con l'olio di pesce!